Accesso Civico

Secondo quanto previsto dall’art.5 del d.lgs. n.33/13 l’accesso civico è il diritto di chiunque di richiedere alla pubblica amministrazione la pubblicazione di documenti, informazioni o dati per i quali sussistono specifici obblighi di trasparenza, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione, oppure di richiedere i atti detenuti da questa, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione e ciò al fine di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull’utilizzo delle risorse pubbliche, nonché di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico come indicato dall’art.5, comma 1, della legge 124/2015.

Linee guide ANAC sull'accesso civico

Responsabile per la trasparenza e la prevenzione della corruzione:
Rachele Maria Puglisi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 0721 827092

Presentazione della domanda al Responsabile della Trasparenza

La richiesta di accesso può essere compilata sull'apposito Modulo e presentata:

tramite posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tramite posta elettronica certificata: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tramite posta ordinaria all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tramite fax al n. 0721 1737396

Istruttoria e valutazione dell’esistenza di controinteressati. Esito finale.

Il Responsabile della Trasparenza, dopo aver ricevuto la richiesta, valuta se vi siano “controinteressati” ai quali comunicare la richiesta, sulla quale si devono pronunciare ex art.6 del D.lgs. n.33/2013 entro 10 giorni dal ricevimento. La comunicazione sospende il termine finale. Entro 30 giorni dalla ricezione dell’istanza (tenendo conto della sospensione) il soggetto competente adotta il provvedimento di accoglimento o rigetto motivato dell’istanza. In caso di esito positivo dell’istanza, il responsabile del processo trasmette tempestivamente i dati al richiedente, oppure li pubblica nel sito internet (in caso di pubblicazione obbligatoria), indicando il relativo collegamento ipertestuale nell’area dedicata all’Amministrazione Trasparente.

Richiesta di riesame e ricorso al T.A.R.

Il richiedente può presentare alternativamente ricorso al TAR o richiesta di riesame nel caso di diniego all’accesso o superamento del termine, preferibilmente entro 30 giorni utili per presentare ricorso al TAR,  al responsabile della Prevenzione della Corruzione (RpC), che deve decidere entro i successivi 20 giorni (salvo eventuali sospensioni di legge: richiesta di parere all’Anac o in caso di richiesta di parere obbligatorio al Garante della Privacy).

Qualora la richiesta di riesame contro il provvedimento di diniego, differimento o assenso parziale all’accesso civico dovesse essere respinta dal RpC è comunque possibile presentare ricorso al T.A.R. 

Copyright © Fondazione Teatro della Fortuna - Piazza XX Settembre n.1 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721 827092/830742 - Fax 0721 1797396 - P.IVA: 02281400412
Botteghino: Tel. 0721 800750 - Fax 0721827443 - email: botteghino@teatrodellafortuna.it

Back to top