ALAIMO CANTA VERDI

martedì 4 luglio 2017, ore 21.00

Nicola Alaimo

NICOLA ALAIMO baritono
Orchestra Sinfonica G. Rossini
Direttore Nicola Valentini

Programma
Musiche di Giuseppe Verdi

Attila - Preludio
Attila - Tregua è con gli Unni, Dagli immortali vertici
Macbeth - Preludio
Macbeth - Pietà, rispetto, onore
Rigoletto - Preludio
Rigoletto - Cortigiani, vil razza dannata
Nabucco - Sinfonia

Intervallo

La traviata - Preludio atto I
La traviata - Di Provenza il mar, il suol
La traviata - Preludio atto III
Il trovatore -  Il balen del suo sorriso
La forza del destino - Sinfonia
Otello - Credo

Nicola Alaimo è sicuramente uno degli artisti più importanti della lirica internazionale. Dopo averlo apprezzato nelle ultime edizioni del Rossini Opera Festival negli impervi ruoli rossiniani, lo ascolteremo assieme all’Orchestra Sinfonica G. Rossini in un intero recital dedicato a Giuseppe Verdi.

NICOLA ALAIMO _ baritono
Premio Abbiati 2016, conferitogli dall’Associazione dei Critici Musicali Italiani per la sua interpretazione nel ruolo del titolo di Falstaff in scena al Teatro alla Scala, Nicola Alaimo è tra gli interpreti più apprezzati del panorama musicale nazionale ed internazionale, applaudito nei più importanti teatri e festival di tutto il mondo, tra cui ricordiamo: Metropolitan Opera di New York, La Scala di Milano, Teatro Regio di Torino, Festival di Salisburgo, La Monnaie di Bruxelles, Concertgebouw di Amsterdam, Opéra di Montecarlo, Opéra di Parigi, Opera di Roma, Royal Opera House Covent Garden di Londra, Teatro Real di Madrid, Deutsche Oper di Berlino. Artista di riferimento anche nel repertorio rossiniano, è ospite regolare del Rossini Opera Festival, dove nel corso delle stagioni ha interpretato: La Cenerentola, Il barbiere di Siviglia, Matilde di Shabran, Guillaume Tell, La Gazzetta, Il Turco in Italia e un recital solistico. Nel 2017 sarà di nuovo ospite del Festival con Torvaldo e Dorliska. Particolarmente apprezzato dei panni di Guillaume Tell, ha interpretato il capolavoro rossiniano anche nei teatri di Parigi, Montecarlo, Amsterdam e Bruxelles.Tra gli impegni recenti ricordiamo: L’Italiana in Algeri diretto da James Levine al Metropolitan Opera di New York, Don Quichotte alla Lyric Opera di Chicago, La Cenerentola con Cecilia Bartoli in un tour europeo con l’Opera di Montecarlo, Simon Boccanegra (ruolo del titolo) ad Anversa. Nicola Alaimo collabora regolarmente con Maestri del calibro di Maurizio Benini, Bruno Campanella, Gianluigi Gelmetti, James Levine, Michele Mariotti, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Evelino Pidò, Jean Christophe Spinosi, Alberto Zedda.Tra i prossimi impegni ricordiamo: La Bohème a Bologna; I Masnadieri, Falstaff, Il Trovatore all’Opéra di Montecarlo; Adriana Lecouvreur a Palermo; Don Pasquale a Vienna; Rigoletto a Marsiglia; Guillaume Tell a Lione; La Traviata al Covent Garden di Londra; Simon Boccanegra (ruolo del titolo) a Parigi; Falstaff a Budapest, Hong Kong e Madrid; La Cenerentola ad Amsterdam; importanti future produzioni al Metropolitan Opera di New York.

NICOLA VALENTINI _ direttore
L’incontro con Ottavio Dantone e con l’esperienza dell’ensemble di musica antica “Accademia Bizantina” di Ravenna, sua città natale, ha segnato fortemente il suo percorso formativo intrapreso fin dalla giovanissima età, suscitando un notevole interesse per la prassi esecutiva barocca. Diplomato in violoncello al Conservatorio di Parma, parallelamente agli studi di composizione e di direzione, si è dedicato ad un approfondimento costante dell’interpretazione del repertorio vocale e strumentale del ‘6/’700 sotto la guida di Ottavio Dantone, affrontando pagine di autori noti e partiture inedite, collaborando alla realizzazione di concerti, incisioni, oratori e soprattutto opere quali Olimpiade e Flaminio di Pergolesi, Die Entführung aus dem Serail, Così fan tutte, La Clemenza di Tito di Mozart, Annibale in Torino di Paisiello, Il viaggio a Reims, L’italiana in Algeri, Il Barbiere di Siviglia di Rossini, Giulio Cesare, Rinaldo, Alcina e Orlando di Händel, Tito Manlio di Vivaldi, Una Cosa Rara di Martin Soler, Orfeo, Il ritorno di Ulisse e L’incoronazione di Poppea di Monteverdi. In qualità di assistente di Dantone ha partecipato ad importanti produzioni al Teatro alla Scala di Milano, La Fenice di Venezia, Teatro Comunale di Ferrara, Teatro Alighieri di Ravenna, Teatro Verdi di Trieste, Metropole di Lausanne, Opéra National du Rhin di Strasburgo, Palau de Les Arts di Valencia, Teatro Campoamor di Oviedo e al prestigioso Festival di Glyndebourne. Nel 2014 è stato assistente del M° Stefano Ranzani al teatro comunale di Piacenza per la messa in scena di Elisir D'amore di G.Donizzetti. Nel 2016 sarà assistente al Festival di Salisburgo. Ha debuttato con successo nel dicembre 2010 alla guida de ‘La Grande Orchestra’ di Faenza di cui è direttore musicale e successivamente ha tenuto concerti in diverse città italiane in qualità sia di direttore che di violoncellista concertatore, dirigendo varie formazioni con strumenti moderni e d’epoca tre le quali: I Pomeriggi Musicali di Milano, Orchestra Sinfonica Rossini di Pesaro, Orchestra città di Ferrara, Orchestra Toscanini di Parma, Orchestra Sinfonica Principato de Asturia di Oviedo, Ensemble Musica Perduta. Lo Staatstheater Oper di Norimberga ha visto il suo debutto come direttore d’opera con Ezio di C.W.Gluck nel luglio 2012 e recentemente ha diretto in Spagna Il Barbiere di Siviglia di G.Rossini al Teatro Campoamor di Oviedo (2014) e al Teatro Jovellanos di Gijòn (2015). Nel 2013 collabora per la prima volta con l’Accademia di Bel Canto di Modena, guidata dalla grande soprano Mirella Freni, e nell’anno 2014-2015 ne ricopre il ruolo di direttore musicale. Durante questi anni approfondisce il repertorio belcantistico dirigendo importanti concerti e riscuotendo un grande consenso. Nel 2014 fonda Dolce Concento, ensemble con strumenti antichi volto all’esecuzione non soltanto del repertorio barocco ma anche di quello classico e romantico. Il grande favore di critica e pubblico lo ha presto segnalato all’attenzione internazionale, nonostante la giovane età, come esperto conoscitore del linguaggio musicale barocco, classico e belcantistico.

INFO BIGLIETTI > clicca qui

VENDITA ONLINE > www.vivaticket.it   /  www.liveticket.it

 

 

Scarica
il programma

Biglietteria

Copyright © Fondazione Teatro della Fortuna - Piazza XX Settembre n.1 - 61032 Fano (PU) - Tel. 0721 827092/830742 - Fax 0721 1797396 - P.IVA: 02281400412
Botteghino: Tel. 0721 800750 - Fax 0721827443 - email: botteghino@teatrodellafortuna.it

Back to top